Bologna del basket nel caos: la Virtus esonera Djordjevic poi lo richiama. Dalmonte al posto di Sacchetti nella Fortitudo

Ponte dell’Immacolata molto movimentato per le due bolognesi. Prima la Segafredo rimuove il tecnico, quindi lo reintegra. Niente taglio per il “dissidente Markovic”. In casa Effe, fatale per il c.t. l’ottava sconfitta su nove in campionato. Gli subentra l’ex coach di Verona

Ultimi giorni di caos totale a Basket City. Il coach della Virtus Bologna, Sasha Djordjevic, dopo essere stato sollevato dall’incarico il 7 dicembre, viene reintegrato l’8, come dichiara la società in una nota ufficiale. La scelta iniziale era arrivata dopo lo stop in campionato con Sassari, il quarto di fila in casa. A scatenare il tutto sarebbe stato il mancato utilizzo del neo-acquisto Marco Belinelli, arrivato dalla franchigia Nba dei San Antonio Spurs (con cui ha vinto un titolo nel 2014). Non verrà nemmeno allontanata la guardia Stefan Markovic, nonostante una storia su Instagram con dure critiche alla dirigenza virtussina.

Foto da Facebook (@FortitudoBO103)

Nessun ripensamento invece in casa Fortitudo, che il 6 dicembre ha esonerato Meo Sacchetti, peraltro c.t. della Nazionale. Decisiva la sconfitta contro Brescia, la sesta consecutiva, e l’ultimo posto in classifica, con un’unica vittoria all’attivo. Già scelto il sostituto: sarà Luca Dalmonte, già alla Effe come vice tra 1993 e 1998.

Il putiferio, per le Vu Nere, inizia dopo il ko in casa contro Sassari, cui sarebbe seguito un pesante diverbio tra Djordjevic e l’a.d. Luca Baraldi. Non tanto per la sconfitta (in cui Djordjevic si è fatto espellere dopo otto minuti per doppio tecnico), quanto per aver lasciato Belinelli in panchina per tutti i 40’. L’allenatore non lo aveva ritenuto pronto sul piano fisico, per via di un affaticamento muscolare agli aduttori. Di diverso avviso la società, su tutti il presidente Massimo Zanetti, desideroso di mostrare ai suoi sponsor il vincitore della gara del tiro da 3 in Nba nel 2014. Il divorzio di Djordjevic con la Segafredo era ormai scritto, poi il dietrofront. Decisivo un lungo colloquio, nel pomeriggio dell’8 dicembre, tra l’allenatore serbo e i vertici societari. Non si esclude che il reintegro sia avvenuto per necessità, sebbene fossero emersi nomi importanti come sostituti: Sergio Scariolo, sotto contratto con i Toronto Raptors, e Zelimir Obradovic, 9 volte campione d’Europa. L’impraticabilità di queste piste avrebbe quindi convinto la dirigenza a tornare sui propri passi. Il sito ufficiale dei bianconeri riporta che «si è concordato di proseguire insieme il percorso iniziato nel marzo del 2019 e che dovrà portare Virtus Segafredo Bologna a raggiungere gli obiettivi che l’azionista, i dirigenti, lo staff tecnico e i giocatori si sono posti all’inizio della corrente stagione sportiva».

Virtus - Nazionale a rischio per Teodosic - Tutto Bologna Web

Con le Vu Nere, Djordjevic, subentrato a Pino Sacripanti, ha vinto una Champions League, nel 2019 (primo trofeo internazionale in 10 anni). La scorsa stagione la Segafredo stava dominando la massima serie, trascinata dal neo-arrivato Milos Teodosic, ma la cancellazione dei campionati causa Covid ha vanificato ogni sogno di gloria. Quest’anno, al netto di un inizio stentato (5 vittorie e 4 sconfitte), quello della Virtus rimane il roster più competitivo insieme all’Olimpia Milano.

La notizia dell’esonero di Djordjevic aveva scatenato profondi malumori interni alla squadra. Su tutti spicca una storia su Instagram pubblicata da Stefan Markovic, in cui aveva espresso così il suo disappunto per la scelta della dirigenza: «Quando persone che non capiscono di basket prendono decisioni». Il giornalista lituano Donatas Urbonas, in genere molto affidabile, aveva dato per certo l’addio di Markovic dalla Virtus. Ipotesi scongiurata dall’a.d. Baraldi, interventuto ai microfoni di Radio 108 per fare chiarezza. «Per ora non abbiamo preso nessun provvedimento ma stiamo analizzando le sue dichiarazioni. Di certo, in accordo con l’allenatore, ci saranno delle sanzioni ma non verrà escluso dal roster, tagliato o mandato via». Era parsa in bilico anche la posizione di Teodosic. Secondo la Gazzetta il play serbo, che fin qui non ha rilasciato dichiarazioni, sarebbe stato sotto esame per via del rendimento non eccelso in campionato. Ricordiamo che era stato proprio Djordjevic a convincerlo, nell’estate del 2019, a sposare il sodalizio virtussino. E forse la paura di perdere un giocatore del calibro dell’ex Cska Mosca e Los Angeles Clippers potrebbe aver avuto un certo peso nel successivo sviluppo degli eventi.

Serie A, Fortitudo Bologna: Meo Sacchetti esonerato

Grandi cambiamenti, ma senza dietrofront, anche per l’altra squadra di Bologna, la Fortitudo. Il c.t. Azzurro Meo Sacchetti è stato sollevato dall’incarico dopo un avvio di stagione in cui la Effe ha racimolato un’unica vittoria e 8 sconfitte, molte delle quali con passivi considerevoli. Fin qui non paga l’aver puntato sul trio Aradori-Banks-Happ, dalla spiccata impronta offensiva, con conseguenti buchi in difesa, dove manca un vero lungo d’area. Il successore sarà Luca Dalmonte, che ritorna dopo cinque stagioni da vice negli anni ’90. Il coach imolese, vice in Nazionale dal 2010 al 2016 con Simone Pianigiani ed Ettore Messina, arriva alla Fortitudo dopo tre stagioni in Serie A2 a Verona. A Bologna ritroverà inoltre Leonardo Totè, che ha allenato per due stagioni (2016-2017 e 2017-2018) in maglia scaligera. L’inizio del nuovo corso è previsto per il match di sabato 12 dicembre contro Pesaro.

Pubblicato da Filippo Errico Verzè

Credo ferventemente che i sogni infantili si possano avverare. Il mio era, ed è, fare giornalista sportivo, all’incirca da quando ho capito di essere troppo scarso per fare il calciatore. Che altro? Ci sarebbe una conoscenza quasi enciclopedica dei Simpson, Griffin e affini, e la ferma convinzione che un live degli Swedish House Mafia non abbia nulla da invidiare ad un concerto di Mozart.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: