UFC, l’ultimo miglio di Vettori

Adesanya vs Vettori. Il match della verità. L’avvicinamento continua

La scena è pronta. La data è fissata. Il 12 giugno Marvin Vettori proverà a prendersi la rivincita sul campione UFC dei pesi medi Israel Adesanya. E, soprattutto, a strappargli il titolo che detiene dal 6 ottobre 2019. Per il lottatore trentino è tempo di esaudire il “sogno italiano”. Un’impresa che Vettori si sente pronto a compiere. Il traguardo sarebbe il più grande mai raggiunto: nessun italiano è mai arrivato ai cinque round decisivi per l’assegnazione di una cintura UFC. Vincerla, andrebbe ancora oltre.

“Il mio nome è sul tuo tavolo, piccolo bambino cattivo”. Adesanya è avvisato

Tra Vettori e Adesanya non scorre buon sangue, anzi. Tutto nasce dal loro primo incontro, nell’aprile 2018 alla Gila River Arena di Phoenix. Il 31enne fighter nigeriano (con nazionalità neozelandese) vinse al termine di un incontro sul filo del rasoio per split decision, decisione non unanime. The Italian Dream, 27 anni, non ha mai dimenticato quella sconfitta, che, per la verità, lascia ancora molti dubbi. Negli ultimi mesi, il lottatore di Mezzocorona ha punzecchiato Adesanya via social e l’ha accusato di sfuggire a un inevitabile confronto: l’ultima trovata è un meme della famosa scena di Shining, dove un Vettori in versione Jack sfonda a colpi di ascia la porta del bagno dove si trova una terrorizzata Wendy (con il volto del campione MMA). Ma nell’ottagono non c’è spazio per gli sfottò. Contano i muscoli, le gambe, la testa. E soprattutto, il cuore.

La data è fissata. Il giorno della verità è il 12 giugno. Per Marvin un solo obiettivo: la cintura

L’italiano, dopo aver superato agevolmente gli scogli Jack Hermansson e Kevin Holland, dovrà vedersela con uno dei fighter più complicati dell’universo UFC. Con i suoi 193 cm, Adesanya rappresenta la versione aggiornata e talentuosa proprio dell’ultimo avversario di Vettori. Nell’incontro con il campione, l’azzurro potrebbe incontrare le stesse difficoltà (facilmente superate) avute con Holland. Di particolare importanza sarà la capacità di Vettori di chiudere la distanza con Adesanya, che con il suo allungo potrebbe rendere la vita difficile al grappling dell’italiano. The Last Stylebender ha come punto debole proprio la lotta a terra, una specialità in cui il trentino eccelle. Vettori è forse il migliore della categoria pesi medi nel jiu jitsu, nei takedown e nelle sottomissioni. The Last Stylebender è ancora imbattuto nella sua categoria, ma arriva dalla sconfitta contro il polacco Jan Blachowicz, campione dei massimi leggeri. La scalata non è riuscita e per Adesanya è tempo di difendere di nuovo il trono dei medi.

Pubblicato da Filippo Gozzo

Credo che la vita sia una serie infinita di calci di rigore. Devi trovare il coraggio di batterli quando è il tuo momento, anche se sei la persona meno adatta a farlo. E se sbagli, ricorda che Baggio era il migliore e un errore non cambia quello che sei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: